Fluffosa al tè Matcha con crema al mascarpone e vaniglia

Ricette - Torte

Una Fluffosa al tè Matcha con ripieno di mascarpone alla vaniglia e fragole.

Lei è la protagonista insieme ad altre 3 Fluffose di un evento per me straordinario. La chiusura di un cerchio perfetto.

Se ti chiedono di preparare un esame in tedesco sul tuo libro, se vengono ad una presentazione al Rome Cavalieri prendendo appunti, assaggi di Fluffose, fotografie e spunti e poi ti invitano ad assistere dopo alcuni mesi e dopo un lungo lavoro, all’esposizione di questo esame, puoi affermare con nonchalance che la felicità ha questo sapore; ha un profumo che unisce oltre le generazioni, oltre le differenze di interessi e attitudini: il cibo come veicolo di cultura, attraversato anche dall’arte come hanno fatto gli studenti del SSLM Carlo Bo di Roma, istituto di mediatori linguistici, pieni di entusiasmo e caparbietà.

Qui vi presento una delle Fluffose portate a conclusione del loro esame per festeggiare insieme, è la Fluffosa al tè Matcha protagonista della copertina del libro, qui in versione layer cake, con le dosi per lo stampo da 26 cm.

Una limited edition solo per loro, i giovani, gli studenti attenti, generosi, belli dentro. Io li adoro!

 

 

Buon 1 Maggio a tutti.

Vi lascio con qualche scatto di questa Splendida Giornata.

Mony

Fluffosa al tè Matcha con crema al mascarpone e vaniglia

Tempi di preparazione

20 min

Tempi di cottura

1 h 15 min

Tempi d'attesa

4 h

Ingredienti

Dosi per 12 persone
Per lo stampo da chiffon cake di 26 cm Se potete farcite la Fluffosa il giorno dopo sarà più facile tagliarla, altrimenti attendete che sia ben fredda almeno 4 ore.

    Per la torta

  • 285 g di zucchero
  • 225 g di farina
  • 50 g di semi di papavero
  • 35 g di polvere tè Matcha
  • 6 uova bio
  • 1 bustina di lievito (18 g circa)
  • 120 g olio di semi
  • 160 g di acqua tiepida
  • 8 g di cremor tartaro o qualche goccia di limone
  • la scorza grattugiata di 2 lime
  • Per il ripieno:

  • 500 g di panna fresca da montare
  • 500 g di mascarpone
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia
  • 200 g circa di zucchero a velo
  • 15 fragole circa

Procedimento

Per la torta:

Preriscaldate il forno a 150°

Separate le uova in due ciotoline. In una grande boule setacciate insieme lo zucchero, la farina, il lievito, il tè matcha e i semi di papavero. Al centro formate un buco in cui versate i tuorli, l’olio e l’acqua emulsionati insieme con una forchetta e la scorza dei lime. Mescolate con una frusta a mano per un paio di minuti per amalgamare gli ingredienti.

A parte montate a neve ferma gli albumi con il cremor tartaro o alcune gocce di limone. Inseriteli in due volte con la frusta a mano nel composto preparato e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Versate il composto nello stampo apposito senza ungere né infarinare e cuocete a 150° per circa 75 minuti. Una volta cotta aspettate qualche minuto e rovesciate lo stampo sui piedini appositi per far freddare la torta.

 

Preparate il ripieno:

Nella ciotola della planetaria o con le fruste elettriche versate il mascarpone sgocciolato, e lavoratelo con le fruste azionate fino ad ottenere una crema liscia; nel frattempo versate metà dello zucchero a velo. Ora versate la panna e iniziate a montare tutto a bassa velocità, continuando ad inserire lo zucchero rimanente e la polvere di vaniglia. Quando la crema di mascarpone sarà ben soda tenetela in frigo  fino all’uso.

Sciacquate bene le fragole asciugatele e tagliatele sottilmente. Tenetene da parte alcune per guarnire.

Assemblaggio

Sformate la torta aiutandovi  con una spatola e tagliatela a metà nel senso della lunghezza. Con una spatola di metallo distribuite sul primo disco di torta abbondante crema al mascarpone e livellate. Distribuite ordinatamente le fragole tagliate in fettine e sovrapponete il secondo disco della torta a chiudere. Distribuite la crema al mascarpone intorno alla torta ma non sul top. Livellate bene con un spatola. Con un sac à poche e una punta a stella formate dei ciuffi sul top della torta. Su alcuni mettete dei piccoli amaretti. Riempite completamente il buco della Fluffosa con le fragole intere.

Al taglio ognuno ne avrà una dose sufficiente per sorridere parecchio.

Condividi

Facebook twitter Google+ linkedin pinterest whatsapp email