torta jolanda di montersino

Ricette - TorteBiscotti, ColazioneSenza lattosio

La Torta Jolanda di Luca Montersino è una torta soffice e senza lattosio  facilissima da realizzare e con un passaggio divertente, l’emulsione delle uova e dell’olio con il minipimer. Una spuma sofficissima che si mantiene anche nella miscela del composto.

Geniale come tutte le sue ricette. Così lo è la Torta Jolanda che non so perché abbia questo nome sono sincera. Impalpabile e così leggera da somigliare quasi ad una Fluffosa.

Contiene fecola di patate e farina fioretto; l’emulsione di olio e uova conferiscono quella leggerezza unica nel suo genere. Da copiare per altre ricette.

 

 

 

Una bellissima gita a Siena, vista sui tetti.
 siena-bianca
 A presto
Mony
Buone vacanze a tutti.

torta jolanda di montersino

Tempi di preparazione

15 min

Tempi di cottura

35 min

Tempi d'attesa

30 min

Ingredienti

Dosi per 8 persone
Torta Jolanda di Montersino Liberamente ispirata al libro Golosi di salute: Instructions

  • 110 g di tuorli
  • 50 g di uova
  • 100 g di albumi
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • 85 g di olio di semi
  • 175 g di zucchero a velo
  • 130 g di farina
  • 15 g di rum
  • 50 g di farina gialla fioretto
  • 75 g di fecola di patate
  • 1 bustina di cremor tartaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 50 g di latte di mandorle
  • 75 g di zucchero semolato

Procedimento

Emulsionate con il mixer ad immersione i tuorli, le uova e i due tipi di olio. Montate la crema ottenuta con la planetaria o le fruste elettriche aggiungendo lo zucchero a velo e la fecola di patate (per circa 8 minuti). Poi aggiungete il rum. Con una spatola inserite le farine setacciate con il cremor tartaro e il bicarbonato, mescolando dall’alto verso il basso, alternandole con il latte. Montate a parte gli albumi con lo zucchero semolato e aggiungeteli al composto delicatamente. Ungete lo stampo e ricopritelo con zucchero di canna, se vi piace sentire la croccantezza, altrimenti usate la farina. Versate il composto nello stampo apposito e cuocete in forno a 210° per 10 minuti, abbassate la temperatura a 175° e continuate ancora fino alla prova stecchino. Circa 25 minuti. Lasciate freddare sformate e e spolverizzate con zucchero a velo.

 

 

 

Condividi

Facebook twitter Google+ linkedin pinterest whatsapp email